Prima vittoria della Tivoli Rugby nuova gestione

Prima vittoria della Tivoli Rugby nuova gestione

Bella prova di orgoglio della Tivoli Rugby, contro l’ottima avversaria Anzio Rugby. Una partita tesa il giusto, giocata senza paura da entrambe le squadre, che ha visto molti errori nei calci piazzati per entrambe le formazioni, ma con Tivoli che ha avuto più convinzione nel concludere nella meta avversaria: risultato finale 15 a 6, tre mete non trasformate contro due calci piazzati.
Un primo tempo che parte con un testa a testa, ci vogliono 20 minuti perchè una formazione muova il tabellino, ed è l’Anzio, con un calcio piazzato che porta loro i primi 3 punti. Tivoli cerca di rispondere con due calci in rapida successione, ma entrambi vengono sbagliati, ma prima della fine del tempo, Giulio Nobili deposita in meta la palla dopo una azione insistita nella ricerca di uno spazio vincente. La trsformazione viene sbagliata, il primo tempo si chiude sul 5 a 3 per la Tivoli Rugby.
Il secondo tempo è l’immagine del primo, un buon Anzio cerca di recuperare il divario, ma per fortuna di Tivoli, il loro calciatore non è in giornata di grazia, e non riesce a concludere almeno 2 calci da buona posizione. Ma l’opportunità viene comunque concessa ad Anzio a metà del secondo tempo, fallo di Di Blasio che ferma un calciatore in corsa in modo irregolare, cartellino giallo, successiva punizione che non si può sbagliare, e l’Anzio passa in vantaggio, 6 a 5 per i biancoblu.
Punteggio negativo, un uomo in meno, nel rugby spesso significa perdere altri punti e rendere difficile, se non impossibile, il rilancio. Riccardo Rosavini, classe 1994, 18 anni a dicembre, all’esordio nella senior, sconfessa le statistiche, si invola sulla fasca destra, elude 3 placcaggi, e chiude in meta per il rilancio della Tivoli Rugby, che passa a sua volta in vantaggio per 10 a 6: un’ovazione di pubblico e compagni, la dimostrazione effettiva che il lavoro delle giovanili alla lunga paga, ena emozione incalcolabile per il ragazzo che, meta a parte, è stato il migliore in campo.
Recuperata l’inferiorità numerica, la terza meta di Carlo Donadio, è la ciliegina sulla torta di una giornata positiva per il rugby tiburtino di serie C.
Prima vittoria per il nuovo allenatore Massari, visibilmente soddisfatto per il risultato conseguito sul campo, che non ha nascosto il suo apprezzamento per il lavoro del giovane Rosavini, e per come la squadra ha interpretato il gioco. Soddisfazione anche per il Presidente, Piervenanzi, che aveva visto 5 sconfitte, tra domenica 14 e quella appena trascorsa, investire le varie categorie tra la 16 e la senior, vittoria preludio di una ennessima buona stagione per tutto il movimento rugbistico tiburtino.
Prossimo appuntamento, sul campo della Garibaldina di Aprilia, il 28 ottobre alle ore 15:30.
dandi

AdminTivoliRugby2013

I commenti sono chiusi