R.U.O.T.A. Rugby – Tivoli Rugby

R.U.O.T.A. Rugby – Tivoli Rugby

Dopo la mezza battuta di arresto di Civita Castellana, incontro finito in parità, ma con un punto bonus in più per Civita per le 4 mete realizzate, riprende la corsa della Tivoli Rugby, “corsara” sul campo di Montevirginio di R.U.O.T.A.
Il risultato finale è stato di 49 a 8 per i blaugrana tiburtini, 7 le mete realizzate, tutte trasformate da Sirbu, particolarmente preciso nei calci piazzati in questa giornata.
Nonostante il punteggio largo, il primo tempo è stato giocato decisamente sottotono, i primi 20 minuti sono stati giocati con il tabellino fermo a zero per entrambe le squadre, con una Tivoli Rugby chiusa nella propria metà campo. Però, nonostante la leggera supremazia territoriale di R.U.O.T.A., non ci sono mai pericoli veri corsi dalla Tivoli, mentre alla prima occasione disponibile, Fabio Angeli, con una abile finta e una percussione al centro dei pali concludeva in meta una veloce azione di rimessa. Il primo tempo continuava più o meno sulla stessa stregua dei primi minuti, i ragazzi di R.U.O.T.A. sfruttavano l’indisciplina della difesa tiburtina, e accorciavano le distanze, finale primo tempo 7 Tivoli, 3 R.U.O.T.A.
Durante l’intervallo un rapido conciliabolo dei ragazzi tiburtini, uno schiarimento di idee riferite alla gestione della gara, cambiavano lo spirito e l’attitudine in campo. Pochi minuti, infatti, e la situazione si trasformava completamente, una nuova meta fotocopia della precedente di Fabio Angeli, altre due mete di Basso e Fois, ristabiliva i valori in campo, e assegnava il punto di bonus alla Tivoli Rugby che, a quel punto, concludeva in scioltezza, con altre 3 mete siglate ancora da Basso, autore di una doppietta, da Alfonsi e da Sirbu. Con una azione di orgoglio, anche R.U.O.T.A. andava meritatamente in meta, chiudendo il risultato sul 49 a 8 per la Tivoli Rugby.

Bella prova, soprattutto nel secondo tempo, un periodo di attesa nel primo per lasciar sfogare l’avversario, molto più leggero e veloce, nel secondo tempo sia il peso che l’esperienza dei tiburtini ha avuto il sopravvento contro i pur bravi ragazzi di Oriolo. Diverse le defezioni causa influenze stagionali, non hanno cambiato lo spirito e l’ossatura della squadra, che si dimostra forte in qualsiasi condizione e pronta a continuare l’inseguimento alle squadre che in questo momento ci sono davanti.
Prossima sfida a Roccabruna, contro la squadra di Roma Urbe, domenica 29 alle ore 14:30
dandi

zp8497586rq
AdminTivoliRugby2013

I commenti sono chiusi