SENIOR: E’ TEMPO DI BILANCIO

SENIOR: E’ TEMPO DI BILANCIO

Terminato il campionato, con una bella vittoria in casa contro il Civita Castellana, è ora di trarre un bilancio dalla stagione appena trascorsa, partendo della ultime 5 partite disputate, e di cui non avevo ancora parlato, rispettivamente contro il

Vantaggio (recupero dalla nevicata), All Reds, Spartaco, Viterbo e, appunto, Civita Castellana.
Concluse facilmente le “pratiche” Vantaggio e Spartaco, in fondo alla classifica, contro gli All Reds è stata, come di consueto nei loro confronti, una bella festa, iniziata in campo con del buon rugby, terminata con un terzo tempo di quelli che restano nella memoria. Risultato nettamente a favore del Tivoli, ma ottimo esempio di amicizia, lealtà e correttezza dimostrata in campo.
Terminate le partite semplici, il vero impegno doveva essere quello contro Viterbo, la quale ha però messo immediatamente in campo la propria superiorità nel gioco aperto, mettendoci in difficoltà, e chiudendo la partita nella prima mezz’ora di gioco, indiscutibile la loro leadership nel girone 1. Finale più pesante del previsto, ma la giornata no ci può essere in una stagione lunga e difficile come quella del campionato di C.
E siamo arrivati alla sfida contro il Civita Castellana. Peccato per alcune situazioni di punteggio che non ci hanno permesso di giocarci il secondo posto, i 6 punti di distacco in passivo verso gli avversari prima dell’ultima sfida, sancivano il nostro terzo gradino, senza possibilità di miglioramenti, né di peggioramenti, quindi sul piatto della bilancia rimaneva solo l’orgoglio.
Orgoglio che ci ha regalato l’ennesima vittoria in questo campionato, un pareggio all’andata e una vittoria contro i civitonici che, moralmente, ci ha confermato che siamo più forti, e che solo la mancanza di continuità non ci ha permesso di giungere alle spalle del Viterbo e davanti a loro.
Bilancio complessivo positivo, non eccezionale, perché siamo mancati in continuità, chi è stato più regolare, vedi il Civita Castellana, ha raccolto dei frutti maggiori. C’è però da considerare che siamo partiti in questo campionato disponendo di pochissimi tre/quarti, tanto che ogni volta che presentavo la lista delle prime linee all’arbitro, puntualmente partiva lo scambio di battute, ma ciò non ha stravolto la forza della squadra, il mister Angeli si è divertito a mescolare piloni al centro, e terze linee all’ala, gestendo con disinvoltura le varie assenze. In compenso, a detta di molti tecnici avversari, abbiamo dimostrato di avere un gran pacchetto di mischia, forse il migliore, che ha spesso e volentieri preso il sopravvento su quello avversario.
Quindi un terzo posto soddisfacente, molte le problematiche affrontate nell’anno, un buon gruppo ben capitanato da Marco Alfonsi, e alcuni giovani che hanno iniziato ad assaggiare la terra di Rocca Bruna. Un complessivo che ci sprona a proseguire su questa strada, quella della volontà e del buon gioco. L’anno prossimo alcuni compagni ci lasceranno, per impegni personali o scelte dettate dall’età, assenze che si aggiungeranno a quelle già patite in questa stagione. Non sappiamo come affronteremo e soprattutto con chi, la prossima stagione, l’unico dato certo è che la Tivoli Rugby ci sarà, come sempre nel corso di questi ultimi anni, agguerrita e battagliera come sempre, siamo e resteremo una delle squadre da battere.
Il prossimo articolo con le pagelle dei giocatori
Buon rugby
dandi

AdminTivoliRugby2013

I commenti sono chiusi.