Tivoli Rugby vs Civita Castellana Rugby

Tivoli Rugby vs Civita Castellana Rugby

La prossima volta, ragazzi, da non dimenticare la scritta: “PARTITA VIETATA PER I CARDIOPATICI!!!!!”
E' stata una vittoria davvero sofferta, ottenuta solo all'ultimo assalto all'ultimo secondo di una sfida memorabile, sia per la condotta in campo, che per il risultato per come è stato guadagnato.
Ma andiamo con ordine.
Partita che inizia sotto i migliori auspici, tempo al solito (del periodo) infame, solito rimaneggiamento dato dagli assenti cronici, ma drop del grande Cristi che realizza i primi 3 punti dopo pochi attimi dal via, cecchino implacabile.
Il primo tempo scorre sotto i colpi del Tivoli e le risposte degli avversari, alla fine del primo tempo un esiguo margine chiude la prima parte della battaglia condotta sotto una pioggia incessante, e un campo talmente fangoso che ancora oggi qualcuno sta cercando Gravina nella varie pozzanghere che si sono formate all'interno del rettangolo di gioco.
Ma è nel secondo tempo che assistiamo a quella che resterà una partita memorabile per tutta la Tivoli Rugby, ne parleranno i vecchi rugbisti, tipo Loretucci, Sperandio, Capobianchi, nelle notti lunghe e solitarie della loro oramai prossima terza età.
Cala un'ombra minacciosa sulla partita, i castellani realizzano 2 mete, ribaltano il risultato, Cristi dimentica l'uso di parolacce in romeno, utilizzando un italiano che il conduttore di gara non ha difficoltà a comprendere, risultato che ci porta a giocare in 14 per un tempo, e con il risultato a favore degli ospiti per 13 a 24…..
Un silenzio gelido e inverecondo inizia a volteggiare sopra l'umore cupo di tutti gli astanti……..opps questo era il testo del mio prossimo romanzo, scusatemi
Una rapida occhiata di tutti i presenti, qualche parola di sprone del sempreverde Achilli, testa bassa, finalmente i nostri ragazzi si sono ricordati di tirar fuori gli attributi, di essere i primi nel girone con 7 vittorie su 7 partite, e iniziano a caricare a testa bassa gli avversari.
Lasciando la fase romanzata della battaglia (solo sul campo, come sovviene in questo nobilissimo sport) torniamo alle cose pratiche.
Con una preponderante azione, riusciamo a realizzare una meta, purtroppo non trasformata, mancando il nostro calciatore di riferimento, il Cristi che si è fatto mettere in croc…..haemm, espellere
Fatto sta che a pochi minuti dalla fine, il risultato ci vede ancora sotto per 18 a 24.

Gli ultimi 10 minuti sono un vero assedio: si tenta in ogni maniera di perforare la grande difesa del Civita, ma senza risultato, più sono le volte che ci troviamo a pochi metri, altrettante sono le volte che veniamo ricacciati nella nostra l

inea di centrocampo, ma……
Ma all'ultimo minuto, il Tivoli sfonda, Simonluca Marraffa si ripaga delle angherie fisiche subite poco meno di un anno fa in quel di Cocciano, realizzando una meta importantissima, che porta il Tivoli a 23 contro 24 per il Civita.
Non basta, buono per il bonus difensivo, ma non basta, ci vuole un calcio tra i pali, difficile, quasi impossibile, ad 1 metro dalla linea di fondo, non c'è il calciatore, non ce la potremo mai fare……
Giulio Nobili, spostatosi all'apertura, praticamente come una quarta punta in un 4-3-3 di stile calcistico, si assume l'onere e l'onore di tentare l'impossibile, ma per rendere ancora difficile il calcio, un infortunato a bordo campo si frappone tra Giulio e il pallone, deconcetrazione portami via, non ce la potrà MAI fare……
Parte la rincorsa, che dire, se non altro il calcio è di buon collo pieno, la traiettoria sembra discreta, la forza….mah….ci sarà la forza?????
La palla viaggia, ma nel suo viaggio scende, i pali, e soprattutto la traversa, sono sempre più lontani,. la palla scende ancora, la direzione c'è…..la forza……manca la forza…..o forse no, chissà, magari c'è anche la forza, la direzione è certa, la palla finalmente compie quell'ultimo sforzo che le permette di passare sopra l'asta orizzontale, finalmente termina la sua corsa in una meta memorabile, gioia incontenibile di altri tempi, l'arbitro termina la partita con il suo triplo fischio finale, ce l'abbiamo fatta, il risultato finale è di 25 a 24, grande impresa, grande Giulio Nobili!
Perdonatemi la licenza poetica, torniamo seri all'incontro: davvero una grande partita, orgoglio da vendere per rimontare un risultato che sembrava irragiungibile, soprattutto con un uomo in meno in campo, difficile dire chi possa essere stato il migliore, in questi casi non esiste, anche Cristi espulso ha il suo merito in questa partita, fatemi spendere ancora una parola per chi mi ha bacchettato di aver parlato di lui solo per prenderlo in giro: Achilli, grande trascinatore psicologico, ha giocato per 80 minuti, ringraziamo iddio e la federazione per la pausa della prossima settimana, spero (credo, chissà) che 15 giorni siano sufficienti per il nobile fisico dell'atleta e in una sua completa ripresa!!!!
Un plauso anche all'avversario, davvero duro, forte e convinto dei propri mezzi che, nonostante il terreno pesanrte, ha saputo giocare alla mano in maniera davvero eccelsa!
Grandi ragazzi, grazie per lo spettacolo che abbiamo vissuto in e fuori del campo!!!
dandi

KPICASA_GALLERY(TivoliRugbyVSCivitaCastellana)

zp8497586rq
AdminTivoliRugby2013

I commenti sono chiusi