Tivoli Rugby vs Villa Pamphili 19 a 25

Tivoli Rugby vs Villa Pamphili 19 a 25

Partita dai due volti di una Tivoli Rugby che parte alla grande, ma che finisce con un sconfitta casalinga.
Contrariamente al solito, Tivoli parte alla grande, i primi minuti vedono una costante aggressione alla 22 degli avversari, incapaci di reagire e di rispondere. Passano 8 minuti e i blaugrana tiburtini vanno in meta, con una bellissima azione condotta da Rosavini e da Di Blasio, conclusa da Mennini, alla sua prima meta con la maglia del Tivoli. Lo stesso Mennini trasforma, portando il risultato sul 7 a 0
Si susseguono degli attacchi veementi, ma che non portano altri punti a favore del Tivoli, mentre gli avversari cominciano a prendere le misure ai nostri ragazzi.
Con un primo calcio, il Villa Pamphili accorcia le distanze, e con una meta, non trasformata, si portano in vantaggio 8 a 7, così si conclude il primo tempo.
Si susseguono dei botta e risposta tra le due squadre, segno di un evidente equilibrio, Tivoli in meta con Donadio e Rosavini, ma gli avversari rispondono a loro volta con altre due mete, 3 a 3 il computo finale di mete a testa. La differenza la fanno i calciatori, il Villa Pamphili più intraprendente calcia anche da lontano, Tivoli che invece cerca di ripartire da fasi statiche, senza purtroppo l’esito atteso.
Resta il fatto che il Villa Pamphili porta a casa il risultato, 25 a 19 il finale a loro favore.
Pessimi in touche, in difficoltà in mischia, Tivoli non riesce a gestire le fasi statiche, senza le quali è difficile creare possibilità di meta. Le note positive, il punto di bonus guadagnato per essere restati all’interno del breack, l’ennesima meta di Rosavini ormai assunto a metaman della squadra, la bella meta di un Mennini sempre più convincente, e i rientri importante di Lorenzo Poggi e di Simonluca Marraffa, alla prima della stagione, solo per un tempo, ma sintomo di una ripresa fisica da infortuni che li tenevano lontano dal campo da gioco, recupero importante per l’economia della squadra.
Prossima avventura in terra di Latina, inutile aggiungere che è un duro impegno, lo sono tutti in questo campionato meritocratico.
dandi

AdminTivoliRugby2013

I commenti sono chiusi