Home

GLI ALLENAMENTI ALL’OLINDO GALLI

La Tivoli Rugby, nononostante le tante difficoltà incontrate in questi anni, sta svolgendo attività sportiva all’Olindo Galli fino alla fine del mese di luglio. “Il problema pandemico – afferma il presidente Piervenanzi – non ci permette ad oggi di definire un calendario certo per la ripartenza. L’auspicio della società è che si possa osservare una pianificazione regolare. Le caratteristiche della ripartenza non potranno prescindere da un percorso di un graduale ritorno all’attività”. Per cui, nonostante la forza e l’energia del gruppo tiburtino, a monte c’è il problema campo: sfumata in parte la soluzione del campo C per un sinkhole, si potrebbe utilizzare la metà per il mini rugby, resterebbe il problema della formazione della Serie C che deve trovare assolutamente un campo di allenamento e di gara. Impresa impossibile?

Matteo Drudi alla corte del Benetton Rugby

Il Benetton Rugby ha ufficializzato il gruppo composto dai 6 permit players, sotto contratto con il club biancoverde, che integreranno la rosa in vista della prossima stagione. Si tratta degli atleti: Filippo Alongi,,Riccardo Favretto, Paolo Garbisi, Gianmarco Lucchesi , Manuel Zuliani e il nostro Matteo Drudi.

Matteo è cresciuto rugbisticamente nella Tivoli Rugby per poi passare all’Unione Rugby Capitolina, per poi difendere i colori del Frascati Rugby Club. È stato ammesso al primo anno accademico del centro di formazione FIR Under 18 nella stagione 2016/2017.

Invitato un anno fa ad aggregarsi al raduno estivo del Benetton Rugby, Drudi ha rappresentato la nazionale italiana nelle selezioni Under 17, Under 18 e Under 20. Ha partecipato al Mondiale U20 2019 e al Sei Nazioni U20 2019 e 2020, raccogliendo in totale 13 presenze e 3 mete.

Un sincero ed affettuoso augurio da tutta la famiglia della Tivoli Rugby

Dal 5 marzo il rugby al Parco di Malala a Villa Adriana

Dal 5 marzo, ogni giovedì,  presso il parco di Malala a Villa Adriana è possibile giocare a rugby: l’iniziativa è aperta in modo gratuito ai nati dal 2011 al 2015. “Per provare la magia del rugby basta un semplice abbigliamento sportivo ed essere accompagnati da papà o mamma”. Queste sono le poche indicazioni che l’allenatore Christian Salierno della Tivoli Rugby ha dato per partecipare all’iniziativa. Lo scopo principale, oltre alla diffusione della pratica sportiva è dare importanza al verde pubblico e al verde cittadino che sono il territorio naturale in cui nasce e si sviluppa il Rugby nei parchi. Promuovere lo sport diffuso, destrutturato e accessibile negli spazi verdi cittadini, lavorando sia all’inclusione  e l’integrazione sociale che sulla diffusione del rugby e dei suoi valori.